Oct 21, 2019 12:50 Europe/Rome
  • Trump, gaffe dopo gaffe: presidente

- Trump non da' la mano a Mattarella e poi parla di legame millenario tra Usa e Italia ... e poi la faccia della traduttrice italiana, sconvolta dalle gaffe del presidente americano!

Donald Trump è famoso per le sue energiche strette di mano (Emmanuel Macron ne sa qualcosa). Il presidente americano però ha 'risparmiato' Sergio Mattarella. In occasione dell'incontro alla Casa Bianca Trump, concentrato sui fotografi, non si è accorto che il presidente della Repubblica gli stava tendendo la mano. Così a Mattarella non è rimasto che far finta di niente e seguire Trump nello studio ovale.

Più tardi l'inquilino della Casa Bianca si è reso protagonista di un'altra gaffe, dimostrando una scarsa conoscenza della storia italiana (e di quella statunitense) quando ha affermato che "Stati Uniti e Italia sono legati da un patrimonio culturale e politico comune che risale a migliaia di anni fa, fino all'antica Roma".

Un'affermazione che è diventata subito virale sul web, con centinaia di commenti ironici e meme, così come l'espressione sbigottita della traduttrice italiana seduta alle spalle di Trump durante l'incontro con la stampa.

Lo sguardo e le reazioni dell’interprete italiana che ha partecipato all’incontro bilaterale e all’incontro con la stampa sono diventati un caso in Rete. La sua faccia e le espressioni mentre ascolta le parole del presidente americano sui server dell’Fbi sono state riprese da numerosi utenti sui social anche grazie ad un montaggio fatto ad hoc e il video è diventato virale. «Un mito» scrive qualcuno; «La sua faccia dice tutto», «Siamo con lei» si legge ancora

Non è stato affatto facile tradurre le parole di Donald Trump. "I can’t stop watching this", scrive un utente mentre un'altra fruitrice di Twitter, Caroline, affonda il colpo: "No worry! We dont' understand him either". Il riferimento è al discorso del Presidente americano durante il bilaterale con il Presidente italiano Sergio Mattarella. "Where is the server?" tuona Trump nello Studio Ovale della White House riferendosi all'Ucrainagate (Il tycoon avrebbe chiesto al presidente ucraino Zelensky di indagare su Biden e suo figlio, ndr) e lo ripete talmente tante volte che le faccia sbigottita della traduttrice è eloquente. Indagini a parte e avvisaglie di impeachment, tra gli argomenti prescelti dai democratici in campagna elettorale, ciò che ha suscitato ilarità sono proprio le espressioni dell'interprete, intenta a prendere appunti: "Where is the server", "Chiedo all'FBI dov'è il server?" e ancora "Come mai l'FBI non ha mai ottenuto il server?", "Voglio vedere il server" e "Vediamo cosa c'è sul server". 

Commenti