Nov 16, 2019 05:32 Europe/Rome
  • Di Maio: nel 2020 vertice anti-Daesh in Italia. Focus su foreign fighters

ROMA-Si terrà in Italia nel 2020 la prossima riunione della Coalizione internazionale contro L'Isis. Lo ha annunciato in diretta Facebook il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, precisando che l'incontro permetterà di affrontare anche il problema legato al terrorismo nella parte sud del Mediterraneo.

 "L'ho sempre detto: la nostra preoccupazione per la Libia non è rivolta solo ai flussi migratori, ma anche alla presenza terroristica in un paese che dista solo poche centinaia di chilometri dai nostri confini", ha affermato il titolare della Farnesina, rientrato da Washington dove l'altro ieri ha partecipato proprio a una riunione della coalizione a guida statunitense. Lo riporta l'agenzia Nova.

Il rientro dei combattenti stranieri (foreign fighters) richiede cautela e coordinamento collegiale, senza automatismi. Ne è convinto capo della Farnesina, che ha intervenuto da Washington dove ha preso parte alla riunione della coalizione anti-Daesh.

“Noi chiediamo che la gestione dei foreign fighters che hanno nazionalità europea e italiana venga gestita in modo collegiale. E' importante che la coalizione anti-Daesh e l'Unione europea possano gestire il tema con estrema cautela, in modo che ci sia una gestione accurata nel portare indietro queste persone”, ha concluso Di Maio.

 

Commenti