Nov 24, 2020 21:50 Europe/Rome
  • Turchia: convocato l'ambasciatore Italiano

La Turchia ha convocato l'ambasciatore italiano, dell'Unione Europea e l'incaricato d'affari tedesco, in seguito a quella che è stata definita una "ispezione non autorizzata, in violazione del diritto internazionale marittimo", dopo che la fregata "Hamburg" ha fermato e perquisito la nave cargo turca "Rosseline" al largo del Peloponneso diretta al porto libico di Misurata.

Il presidente turco Recep Tayyip Erogan ha parlato di "Operazione di parte". Il controllo, avvenuto nell'ambito della missione Irini, per Ankara è illegale poiché eseguito "senza il consenso della Turchia né del capitano". In particolare, secondo il ministero turco, il capitano e l'equipaggio sono stati perquisiti con la forza e trattenuti in una parte della nave mentre la squadra tedesca ha perquisito l'imbarcazione "con la forza" e senza il consenso né del capitano né del governo di Ankara. Secondo quanto riferito dal portavoce del ministero della Difesa tedesco, Christian Thiels, l'ordine di salire a bordo del mercantile turco è arrivato dalla sede operativa della missione a Roma. E Berlino ha precisato in una nota: "Tutto è avvenuto secondo le procedure, la nave tedesca ha cercato di ottenere il consenso da parte del capitano. Consenso negato, ma la perquisizione è poi scattata comunque, rivelando però un carico di materiale umanitario ed edile, non di armi, come ritenuto inizialmente.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag