Ott 18, 2021 07:21 Europe/Rome
  • Protesta no Green pass dei portuali a Trieste: Proseguiremo ad oltranza

TRIESTE-Proseguiremo ad oltranza.

Le mobilitazioni e presidi al varco 4 nascono da varie categorie lavorative e genitori. Tutti questi, con il Coordinamento del No green pass si assumono responsabilità di questa battaglia per la libertà di tutti contro questo ulteriore ricatto". Lo ha annunciato una portavoce del Coordinamento No Green pass Trieste in una conferenza stampa citato da rainews.it.  Momenti di tensione al varco 4 Dopo l'intervento di alcuni portuali, tra cui l'ex portavoce del Clpt, che hanno invitato alla calma, la situazione al varco 4 del porto di Trieste sembra essere tornata tranquilla dopo momenti di tensione. Alcuni giornalisti erano stati accerchiati da decine di manifestanti contro il Green pass e coperti d'insulti. 

I sindacati chiedono la liberazione del porto di Trieste, dove va avanti da venerdì il presidio dei lavoratori contro il Green pass. "Il forte legame tra il porto, i suoi lavoratori e la città non può essere compromesso da chi con il porto non ha nulla a che fare - si legge in una nota congiunta di Cgil, Cisl e Uil - Il risultato sindacale dà una risposta di solidarietà tra i lavoratori del porto e indica una possibile soluzione anche per altri lavoratori". "Ci sono molti lavoratori portuali che in questi giorni hanno scelto di lavorare e garantire con grande responsabilità e senso di appartenenza l'indispensabile continuità operativa, parlando con dignità alla città e all'autorità portuale. Le legittime manifestazioni di dissenso devono essere garantite, ma non possono impedire ad un porto e ad una città di continuare a generare reddito e prospettive per il futuro".  "Quelle persone che hanno dimostrato solidarietà a quei lavoratori portuali in presidio facciano un passo in avanti e liberino il porto e quei lavoratori da un peso e una responsabilità che non hanno. Non si esasperi questa situazione perché, nel rispetto di tutte le idee, chiediamo che la maggioranza non sia ostaggio di una minoranza".

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium