Oct 20, 2019 12:17 Europe/Rome
  • Libano, esponente filo-americano ordina suoi ministri a dimettersi

- Nella foto il segretario di stato Usa, Mike Pompeo, e il leader delle Forze libanesi cristiane, Samir Geagea, in un incontro presso la residenza dell'ambasciatore americano ad Aaoukar, a nord della capitale libanese, Beirut, il 22 marzo 2019.

Un partito politico libanese con dei legami con gli Stati Uniti e l'Arabia Saudita ha ordinato ai suoi ministri di dimettersi dal governo del Primo Ministro Saad al-Hariri nel bel mezzo delle proteste di massa contro lo stallo politico nonche la corruzione.

Sabato il blocco parlamentare Forze libanesi cristiane,(LF), che dispone quattro ministri nel governo, ha detto di aver raggiunto a questa conclusione - dopo un incontro nel villaggio di Maarab - che il governo di Hariri non sarebbe più in grado di risolvere i problemi economici del paese .

Il leader dell'LF Samir Geagea ha dichiarato in un discorso televisivo dal quartier generale del partito di aver ordinato ai quattro ministri di lasciare il gabinetto di Hariri presentando le loro dimissioni.

Commenti