Nov 12, 2019 01:32 Europe/Rome
  • Agguato dell'Isis in Siria: ucciso anche un prete

L'Isis dell'era post-Baghdadi rialza la testa. E lo fa rivendicando nel giro di poche ore l'attentato nel quale sono stati feriti in Iraq cinque soldati italiani, domenica, e l'assassinio di un prete cattolico e di suo padre nell'est della Siria.

Intanto, nella città curdo-siriana di Qamishli, al confine con la Turchia, sono esplose due autobombe, una delle quali fatta detonare non lontano dalla locale chiesa caldea. Quest'ultimo attacco, che ha causato la morte di 6 persone e il ferimento di almeno 20, non è stato ancora rivendicato. Ma in molti ci vedono la mano dello Stato islamico, ora guidato dal suo nuovo leader Abu Ibrahim.
Commenti