Dic 10, 2019 04:55 Europe/Rome
  • L’arcivescovo Al Quds: i cristiani devono difendere la Palestina

Al Quds - Atallah Hanna, arcivescovo palestinese della Chiesa greco ortodossa di Al-Quds, ha apertamente denunciato l’occupazione del regime sionista e ha sottolineato il proprio sostegno alla causa ed al popolo palestinese, esortando i cristiani di tutto il mondo a fare lo stesso.

In un’intervista esclusiva a durante la “I Conferenza globale sull’apartheid sionista”, svoltasi a Istanbul, in Turchia la settimana scorsa, Hanna ha detto che Al-Quds è la città delle tre religioni abramitiche, ma cristiani e musulmani palestinesi che vivono ad AQl-Quds subiscono occupazione, repressione, tirannia e oppressione.

Ha enfatizzato l’aumento delle politiche che impongono l’apartheid nella Città Santa e nel resto della Palestina: L’occupazione ad Al-Quds ci sta trattando come se fossimo ospiti e stranieri nella nostra stessa città. Questa è la concretizzazione delle politiche di apartheid e delle pratiche contro il nostro popolo ad Al-Quds, nello specifico e più in generale in Palestina.

Hanna ha dichiarato con fermezza che il sistema di apartheid imposto dal regime sionista, il quale separa i palestinesi dagli ebrei sionisti e li tratta come cittadini di seconda classe che non godono di equi diritti, come l’accesso a determinate zone della città, lavori, mezzi di sostentamento e risorse, “non basterà ad allontanare  i cristiani dalla città e a fermarli nella difesa della causa e giustizia palestinese”.

 

Tag

Commenti