Feb 26, 2020 14:07 Europe/Rome
  • Siria, i mercenari filo turchi chiudono acqua ai civili nel nord

- Sostenuti dalla Turchia, i membri di gruppi estremisti s, situati nella Siria nord-orientale hanno interrotto la fornitura di acqua potabile ai civili siriani che vivono nelle città di Hasaka e Tal Nemer e le loro località adiacenti. 

Secondo l' agenzia di stampa siriana ufficiale SANA, il taglio dell'acqua potabile è dovuto alla chiusura dell'impianto di pompaggio dell'acqua Aluk, che è sotto il controllo di bande terroristiche e armate. 

Questo impianto si trova vicino al confine tra Siria e Turchia ed è considerata la principale fonte di approvvigionamento di acqua potabile per la città di Hasaka e le aree residenziali circostanti, spiegano i media.

 Nelle ultime settimane, gruppi armati, supportati da Ankara, hanno intensificato i loro attacchi e atti criminali contro posizioni civili e dell'esercito siriano nelle province settentrionali del paese arabo, come Aleppo e Idlib. 

Commenti