Mar 26, 2020 01:46 Europe/Rome
  • Coronavirus, in Siria si teme per i profughi:

Siamo preoccupati per noi stessi e per i nostri figli. Di notte, se sentiamo tossire o starnutire, ci spaventiamo. Intorno a noi ci sono tutti i sistemi di fognature, e il campo e' sovrappopolato. Vi chiediamo di portare medicine e materiale di primo soccorso, per aiutarci disastro umanitario.

Questo l'appello di Rawaida Hassan, che vive in un campo profughi nei pressi di Idlib, in Siria. Se il virus dovesse arrivare nei campi, sarebbe un disastro umanitario spiega Abdallah Yassin. Qui vivono migliaia di persone, una sola tenda ospita 14 profughi. Ziyad Bakour fa notare che i grandi Paesi come l'Italia, l'America e la Cina stanno facendo fatica e si domanda: Noi, qui nei campi, cosa potremo mai fare per sconfiggere questo virus?.

Tag

Commenti