May 23, 2020 05:06 Europe/Rome
  • Siria, l'esercito avvia un'operazione per proteggere i giacimenti petroliferi dal Daesh

DAMASCO-Le forze dell'esercito arabo siriano hanno condotto un'operazione per proteggere le strade principali tra Hama e Deir Ezzor, nonché tra Raqqa e Homs nel momento in cui l'ISIS ha aumentato la sua attività nel paese arabo.

Il filmato girato a circa 90 chilometri a sud-ovest della città di Raqqa mostra i soldati e i veicoli militari dell'esercito siriano durante l'operazione.

"Siamo venuti per completare l'operazione di sminamento nelle campagne del semideserto siriano, collegato alla campagna di Salamiyah, alla campagna di Homs e alla campagna di Raqqa", ha spiegato un soldato siriano aggiungendo "oltre a rintracciare i membri dell'ISIS e completare l'operazione di combattimento militare dell'intera area. "

 Ha continuato spiegando che la seconda parte dell'operazione è quella di proteggere i giacimenti petroliferi nella zona, compreso l'At-Tayyem che è "uno dei pozzi più importanti in questa zona".

 Nel video si possono vedere bandiere dell'ISIS bruciate, nonché munizioni confiscate che apparentemente appartengono al gruppo.

 L'ISIS ha recentemente amplificato i suoi attacchi sia in Siria che in Iraq, approfittando della pandemia di coronavirus per lanciare attacchi contro l'eserrcito siriano, le forze armate irachene e le forze democratiche siriane (SDF).

Mentre l'ISIS ha perso i suoi territori sia in Iraq che in Siria tra il 2017 e il 2019, da allora ha fatto affidamento su cellule dormienti per effettuare attacchi nelle regioni desertiche di entrambi i paesi.

 

Fonte:lantidiplomatico.it

 

 

Tag

Commenti