May 23, 2020 21:28 Europe/Rome
  • Al Quds e il piano sionista del Terzo Tempio

Iran, Rouhani: "Risponderemo se Usa disturberanno le petroliere dirette in Venezuela"

Continua passo dopo passo lo spietato cammino verso la costruzione del Terzo Tempio a Gerusalemme. Dalla “passeggiata” di Ariel Sharon sulla Spianata del Tempio allo sforzo multinazionale di conio e vendita delle monete celebrative finalizzato all’edificazione del tempio.

Il 6 dicembre 2017, Trump riconosce Gerusalemme capitale di Israele: “Un enorme passo verso il Terzo Tempio” secondo i movimenti per ricostruire il tempio.

Il proclama epico del presidente Donald Trump che riconobbe Gerusalemme come l’eterna capitale del popolo ebraico è stato un passo importante verso la creazione del Terzo Tempio. “Quello che ha fatto la scorsa notte è stato un enorme passo nel portare avanti il Tempio e l’era messianica”, ha dichiarato, al Breaking Israel News, Asaf Fried, portavoce ufficiale del United Temple Movement, un’associazione di organizzazioni che lavorano per rendere il Terzo Tempio una realtà. Fried ha paragonato il ruolo di Trump a quello di Ciro, il re persiano che liberò gli Ebrei dalla cattività babilonese, durata 70 anni, e che fece ricostruire il Primo Termpio costruito da Salomone, figlio di Davide distrutto dai babilonesi.

Yakov Hayman, il presidente del Movimento del Tempio Unito, ha visto la dichiarazione di Trump come parte di una progressione storica che si unisce a una serie di importanti cambiamenti nella storia moderna per Israele e il popolo ebraico. “Il 1917 fu la Dichiarazione Balfour che stabiliva la nascita di Israele. Il 2017 è stata la dichiarazione di Trump, ha dichiarato Hayman a Breaking Israel News. Ha poi aggiunto: “Il prossimo passo, il passo più importante, deve essere preso dagli ebrei. Dobbiamo iniziare a salire sul Monte del Tempio: numeri massicci. Una volta che lo facciamo, il Tempio è il prossimo inevitabile passo”.

segue 

Link: https://ilfarosulmondo.it/verso-terzo-tempio-gerusalemme/

Commenti