Set 21, 2020 10:11 Europe/Rome
  • Un 'No' fermo da Qatar a Usa:'non normalizziamo legami con Israele'

DOHA-Il Qatar ha ribadito ancora una volta di non aver alcuna intenzione di normalizzare legami con il regime sionsita.

Il Ministero degli Affari Esteri di Doha ha inoltre chiesto ancora una volta la creazione di uno stato palestinese con al-Quds(Gerusalemme) come la capitale e la fine dell'occupazione israeliana.

"Il governo di Doha ha una posizione ferma sulla causa palestinese: chiediamo la creazione di uno stato palestinese con Gerusalemme come la capitale e la fine dell'occupazione israeliana", si legge nella dichiarazione rilasciata dal Ministero siriano citato dall'IRIB.

"Ci rammarichiamo per la diffusione dei rapporti falsi e non attendibili al riguardo", afferma il comunicato.

Timothy Lenderking, vice assistente segretario di Stato Usa per i paesi del Golfo Persico aveva già detto di  aspettarsi che il Qatar finisca per normalizzare le proprie relazioni con il regime sionista malgrado le forti critiche di Doha agli accordi stretti da Emirati Arabi Uniti e Bahrein.

Già all'indomani della firma degli cosidetti Accordi di pace a Washington, Lolwah Alkhater, assistente ministro degli Esteri del Qatar, aveva affermato che non ci sarà normalizzazione tra Doha e il regime di Telaviv finché i palestinesi continueranno a vivere sotto occupazione. Secondo Alkhater, per il Qatar la normalizzazione non è al cuore del conflitto e quindi non può esserne la risposta.

 "Il fulcro di questo conflitto sono le condizioni critiche che i palestinesi stanno vivendo come popolo senza un paese".

 


 

 

 

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Commenti