Mar 06, 2021 12:34 Europe/Rome

RANGOON - Lo rivelano fonti mediche locali di Mandalay, la seconda città del Paese, dove un giovane di 26 anni è stato colpito al collo da un proiettile.

La folla ha scandito 'Liberate la nostra leader', riferendosi ad Aung San Suu Kyi. Scontri sono avvenuti anche a Rangoon, nella città meridionale di Dawei e a Bago. L'inviata speciale delle Nazioni Unite Schraner Burgener ha chiesto che "i militari golpisti in Birmania fermino subito la repressione dei manifestanti".

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag