Apr 17, 2021 04:43 Europe/Rome
  • 70mila  Palestinesi partecipano al primo venerdì di Ramadan ad al-Aqsa

Rispetto al Ramadan 2020, quando la moschea era vuota (a causa del lock-down da Covid,),

 quest’anno 70 mila palestinesi hanno partecipato alle preghiere del primo venerdì del Ramadan nel complesso della moschea al-Aqsa, a Gerusalemme occupata.

Fedeli ansiosi di partecipare alla prima preghiera del Ramadan a Gerusalemme si sono diretti verso il complesso, attraversando le barriere militari, mentre la polizia israeliana ha rafforzato la presenza intorno e in città.

Fin dalle prime ore del mattino, le autorità di occupazione israeliane hanno sigillato i posti di blocco che separano Gerusalemme dal resto della Cisgiordania e hanno dispiegato la polizia intorno e attraverso la Città Vecchia, ostacolando il movimento dei palestinesi e dei loro veicoli e costringendoli a percorrere lunghe distanze per raggiungere il luogo sacro.

All’interno della Città Vecchia della Gerusalemme occupata, i poliziotti hanno installato barriere di ferro, ispezionato le carte d’identità dei passanti nei vicoli che conducono al complesso della moschea, hanno multato alcuni, privi di mascherine, e hanno fermato diversi altri per mancanza di permessi di ingresso.

Nonostante tutte le misure imposte dall’occupazione, migliaia di persone sono riuscite ad entrare nella moschea di al-Aqsa dai suoi vari cancelli poiché le autorità del Fondo religioso islamico (Waqf) hanno implementato misure di sicurezza per frenare la diffusione del nuovo coronavirus.(Infopal.it)

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag