Apr 22, 2021 22:30 Europe/Rome
  • Mosca: la mozione anti-siriana all'OPCW adottata dopo pressioni su alcuni Paesi

La Siria è stata privata dei suoi diritti e privilegi nell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) mediante la manipolazione dei fatti, con i ricatti e le pressioni di alcuni Paesi, ha detto il rappresentante permanente della Russia presso l'OPCW Alexander Shulgin.

La 25esima sessione della Conferenza degli Stati parti dell'OPCW si è tenuta all'Aja tra il 20 e 22 aprile. Durante questa sessione, la Francia ha presentato una bozza di risoluzione, che prevede la sospensione dei diritti e dei privilegi della Siria nell'organizzazione per le presunte violazioni della Convenzione sulle armi chimiche (CWC) da parte di Damasco. I membri dell'organizzazione hanno adottato la risoluzione a maggioranza. "Alla 25esima conferenza degli Stati partecipanti che si è conclusa all'Aja, è stata adottata una risoluzione anti-siriana relativa alla privazione della Siria dei suoi diritti e privilegi. Ciò significa che Damasco è privata del diritto di voto nelle sessioni del massimo organo esecutivo dell'organizzazione, la conferenza; non può essere eletta nel consiglio esecutivo dell'organizzazione, e anche a nessuno dei suoi altri organi sussidiari, ai siriani sarà negato l'accesso ai posti nel segretariato tecnico", ha detto Shulgin. Ha osservato che questo è stato il primo precedente da quando uno Stato aderente è stato dichiarato violatore persistente della CWC e sono state applicate sanzioni contro di esso. "E questo viene fatto falsificando fatti, con una massiccia propaganda, con ricatti e le pressioni di alcuni Paesi per garantire i risultati delle votazioni necessarie sui documenti pertinenti. Con nostro grande dispiacere, questo è ciò in cui si sta trasformando l'OPCW. Tutto ciò viene fatto grazie agli sforzi di Stati Uniti, Francia, Regno Unito ed altri Paesi che non rinunciano ai piani per deporre il governo di Bashar Assad che odiano", ha sottolineato il rappresentante permanente russo. Gli oppositori di Damasco, con le loro azioni per promuovere alcuni interessi geopolitici, stanno distruggendo l'OPCW e portandola al collasso, ha aggiunto. In precedenza il governo siriano aveva duramente criticato la decisione dell'OPCW, denunciando allo stesso tempo la strategia occidentale contro la Siria.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag