Ott 05, 2021 15:01 Europe/Rome
  • Damasco denuncia 'politicizzazione' dossier attacco chimico

New York - Il rappresentante permanente della Siria presso le Nazioni Unite Bassam Sabbagh ha respinto ...

una serie di accuse fatte da Usa, Inghilterra e Francia sulla presunta violazione degli impegni presi sulla base della Convenzione sulla Proibizione delle Armi Chimiche (CPAC) e la mancata cooperazione con l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW). Lo ha detto l'ambsciatore di Damasco in una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ieri lunedì,

"La Siria si oppone con fermezza all'uso di armi chimiche in qualsiasi circostanza, ha aderito volontariamente alla CPAC, rispetta i suoi obblighi w collabora con l'OPCW per chiudere il suo fascicolo il prima possibile. Il diplomatico siriano ha affermato che le dichiarazioni di alcuni paesi durante la sessione hanno mostrato che sono inflessibili ancora nel non ammettere la verità, continuano a politicizzare il dossier chimico siriano e lanciano accuse infondate al governo di Damasco.

L'attacco chimico di Ghūṭa è un episodio accaduto la mattina del 21 agosto 2013 durante la guerra  dell'esercito siriano al terrorismo in cui alcune aree occupate da gruppi armati antigovernativi nei sobborghi orientali e meridionali di Damasco, sono state colpite da missili superficie-superficie contenenti l'agente chimico sarin.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag