May 25, 2022 08:10 Europe/Rome
  • Libano, voto rafforza Hezbollah e Amal

 Il ministero dell’Interno libanese ha annunciato che il tasso di affluenza alle urne è stato del 41 per cento.

Secondo i risultati, i movimenti di Hezbollah e Amal hanno conquistato 31 seggi, le Forze libanesi guidate da Samir Geagea 20 seggi, il Movimento patriottico libero guidato da Gebran Bassil 18 seggi e il Partito socialista progressista guidato da Taymur Jumblatt 9 seggi. Le forze della comunità civile libanese insieme hanno ottenuto 12 seggi. 

719 candidati in 103 liste elettorali hanno gareggiato per 128 seggi. I media internazionali hanno ampiamente coperto le elezioni. Anche l’agenzia Alwaght ha parlato con l’esperto di Affari libanesi Musaib Naeemi per una valutazione del risultato. 

Libano, vittoria di indipendenti di straordinaria importanza 
Alla richiesta di una prima valutazione dei risultati elettorali, Naeemi ha affermato che, visti gli sviluppi degli ultimi anni, soprattutto negli ultimi quattro anni, la cui caratteristica più importante è stata la pervasiva crisi economica e le tensioni politiche in questo Paese, abbiamo assistito alla frustrazione dei cittadini nei confronti del sistema di governo del Paese. Pertanto, il tasso di partecipazione del 41 per cento era ampiamente prevedibile e, ovviamente, accettabile, soprattutto perché molte figure tradizionali e membri permanenti del governo non sono più accettati dal pubblico, e questo è stato uno dei momenti salienti di queste elezioni. 

“Sulla base dei risultati, si può ritenere che Hezbollah e il Movimento Amal abbiano mantenuto la loro influenza nelle regioni meridionali, in particolare in aree di grande importanza nel confronto con il regime israeliano. Un altro punto importante dei risultati elettorali è che le figure indipendenti sono riuscite a farsi strada in parlamento. Inoltre, un piccolo numero si è fatto strada con l’aiuto del denaro saudita. Il punto più importante è che Hezbollah e Amal hanno vinto nel sud come la parte estremamente importante del Paese e il bastione della Resistenza“. 

I risultati elettorali sono stati positivi per Hezbollah e Amal 
Commentando i risultati ottenuti dai movimenti di Hezbollah e Amal, Naeemi ha affermato che l’Alleanza dell’8 marzo che include le forze della Resistenza ha persino rafforzato la propria posizione. Se consideriamo l’intera fazione politica, possiamo vedere che i seggi di tutti i partiti sono andati agli indipendenti. Questo vale anche per Hezbollah e Amal, così come per il movimento filo-occidentale Future. Il punto importante da sapere è che alcuni seggi che la parte opposta sostiene siano stati persi da Hezbollah appartenevano in realtà agli alleati di Hezbollah e non a Hezbollah stesso. “In generale, i risultati elettorali dovrebbero essere considerati positivi per le forze della Resistenza e i loro alleati che vantano ancora la maggioranza in parlamento.  

Alla domanda sul futuro governo libanese, Naeemi ha risposto che, come ha detto il capo del Blocco Lealtà alla Resistenza, Mohammed Ra’ad, Hezbollah accetta la coesistenza con altre fazioni mentre ammette che ci sono alcune differenze con loro. In effetti, Hezbollah crede nell’unità. Il principio più importante di Hezbollah è che non accetterebbe nessun partito che cerchi cooperazione con il regime israeliano. 

La fazione opposta, nonostante tutti i loro sforzi e fiumi di denaro, non sembra aver raggiunto un accordo sulla formazione del governo. Nonostante tutto il sostegno finanziario saudita ai suoi lealisti, non hanno ancora fatto progressi. Il punto importante è che tutti i partiti sono convinti che senza i movimenti della Resistenza nessun governo è possibile. In realtà, Hezbollah e Amal sono certamente accettati come parte della realtà politica libanese. Tutto sommato, lo scenario più probabile per il Libano è la formazione di un nuovo gabinetto con la presenza di tutti i partiti. (ilfarosulmondo)

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag