Giu 27, 2022 15:27 Europe/Rome
  • Coalizione a guida saudita continua a rubare petrolio yemenita

SANAA - Una petroliera di proprietà degli Emirati Arabi Uniti (UAE) ha lasciato un porto nella provincia meridionale di Shabwah nello Yemen con a bordo 400.000

barili di petrolio yemenita rubati, mentre Abu Dhabi e Riyadh continuano a saccheggiare le risorse naturali del paese impoverito. Un funzionario yemenita ha detto all'agenzia di stampa ufficiale SABA che la petroliera Gulf Aetos, carica di oltre 400.000 barili di greggio, è partita domenica dal porto di Rudum. Il funzionario,  che ha chiesto l'anonimato, ha aggiunto che si stima che il carico di greggio costerà 43,640 milioni di dollari secondo i prezzi di riferimento internazionali. 

In un suo rapporto il Ministero del Petrolio e dei Minerali yemenita ha affermato che l’Arabia Saudita e i suoi mercenari hanno saccheggiato negli ultimi anni circa 48 milioni di barili di greggio dello Yemen. 

Il regime di Riyadh a guida di una coalizione militare a cui fanno parte anche gli Emirati sta conducendo una devastante guerra contro lo Yemen per riportare al potere l’ex presidente, Abd Rabbuh Mansur Hadi. 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag