Jun 04, 2017 20:47 Europe/Rome
  • Assad:

Il Presidente siriano Bashar al Assad nel corso di un'intervista rilasciata alla Tv indiana, ' Wion Tv' ha affermato che "la parte peggiore della guerra è passata nonostante il sostegno occidentale enorme ai gruppi terroristici".

Ecco alcuni punti salienti dell'intervista rilasciata dal Presidente siriano Bashar al Assad alla tv indiana 'Wion Tv'. 

La situazione sta migliorando e i terroristi si  stanno ritirando.

Commentando la situazione militare in corso in Siria, Assad ha dichiarato:"La situazione è attualmente si muove verso una giusta direzione, una direzione migliore, perché stiamo sconfiggendo i terroristi, nonostante l'ampio sostegno dato dall'Occidente, ai suoi alleati, e ai suoi burattini estremisti. Sono sicuro che ci siamo lasciati alle spalle il peggio. "Inoltre, il leader siriano ha aggiunto che "il miglioramento della situazione militare non riflette il quadro completo, perché il problema non è limitato a un conflitto militare, ma ci sono altre questioni come l'ideologia che stanno cercando di diffondere in Siria e nella regione, che è la sfida più importante che si possa affrontare nel breve e lungo termine." 

La sconfitta dell'ISIS  è una questione di mesi, a meno degli Stati Uniti continuino a sponsorizzare la banda estremista. 

In questo senso, Assad ha alluso alla rapida avanzata delle forze armate siriane contro le postazioni terroristiche in Siria, sottolineando che la sconfitta totale del gruppo terroristico ISIS è una questione di pochi mesi, a meno che gli Stati Uniti continuino a sponsorizzare questa banda estremista."Gli Stati Uniti hanno attaccato tre volte negli ultimi sei mesi l'esercito siriano mentre era in lotta contro l'ISIS e ogni volta che ha attaccato le nostre forze nella stessa zona dell'attacco, l'ISIS a sua volta attaccava e riusciva a prendere il controllo di quelli aree che avevano perso", ha spiegato.

L'Occidente rafforza il terrorismo e poi lo utilizza per implementare il suo programma politico

In un altro punto dell'intervista, il presidente siriano ha biasimato alcuni "paesi regionali come la Turchia, Qatar e Arabia Saudita e i loro alleati occidentali, compresi gli Stati Uniti, Francia e Regno Unito, denunciando che questi Stati rafforzano il terrorismo e poi lo usano per implementare un programma politico. "Questo è più pericoloso di qualsiasi altro pericolo che affrontiamo nel nostro mondo moderno", ha precisato. Alla domanda se è già in esecuzione l'iniziativa di pace lanciata da Russia, Iran e Turchia, il presidente siriano l'ha considerata "positiva" e ha evidenziato che questo patto ha contribuito a riportare la pace in alcune parti della Siria."Finora non abbiamo avuto alcuna vera iniziativa politica che avrebbe potuto produrre qualcosa, anche se Astana ha raggiunto, ad esempio, i risultati parziali attraverso le recenti aree di riduzione delle tensioni in Siria, che è positivo", ha affermato il presidente in riferimento a un accordo raggiunto nel maggio scorso nella capitale del Kazakhstan, attraverso il quale si propone di fermare i combattimenti in quattro aree in Siria.

La posizione dell'India verso la Siria rispetta il diritto internazionale e la Carta delle Nazioni Unite

Sui rapporti tra la Siria e l'India, Assad ha concluso: "Manteniamo un grande rispetto per le posizioni dell'India perché  rispetta il diritto internazionale, la Carta delle Nazioni Unite e l'etica globale, nonostante tutta la pressione occidentale, l'India non ha allentato le sue relazioni con la Siria e non ha accettato di aderire al blocco imposto al popolo siriano." 

Fonte: Wion Tv

Tag

Commenti