Feb 20, 2020 17:32 Europe/Rome
  • La Russia è pronta a iniziare una guerra contro la Turchia in Siria?

(Pars Today Italian) – I recenti accadimenti in Siria hanno alzato molto la tensione con la Turchia.

Il presidente Erdogan si dice pronto ad intervenire direttamente contro l’esercito di Damasco. Ma la Russia è pronta a scontrarsi con la Turchia apertamente? Semyon Baghdasarov, direttore del Centro per l'Asia occidentale, ha dichiarato a Pravda. Ru che ci sono già 7000 membri delle forze armate regolari dell'esercito turco e oltre 2.000 unità di veicoli corazzati a Idlib. "Erdogan è pronto per iniziare. La Russia è pronta? Questa è la domanda più interessante. Penso che flirtare con la Turchia sia stato un errore. Penso che tutte le persone che lavorano nella direzione turca dovrebbero essere licenziate dal loro posto di lavoro. Questa è una debacle", ha affermato l’esperto. Secondo Semyon Baghdasarov, per non essere profondamente coinvolta nel conflitto, la Russia dovrebbe dare alla leadership siriana l'opportunità di concordare urgentemente con il ramo del Partito dei Lavoratori del Kurdistan, il Partito dell'Unione Democratica, che ha un'ala militare che combatte in Siria (YPG ), la formazione di un corpo separato. Una cosa che può essere fatta rapidamente, il che aumenterà notevolmente la capacità di combattimento dell'esercito siriano. La Russia deve aiutare con l'hardware militare, ha detto l'esperto. Se Erdogan interviene apertamente nella lotta intra-siriana, allora la Siria dovrebbe intervenire nell'agenda intra-turca al fine di: - sostenere il Partito dei Lavoratori del Kurdistan; - sostenere vari gruppi locali marxisti-leninisti; - reclamare il ritorno del Sangiaccato di Alessandretta, che fu illegalmente preso dalla Turchia (Hatay Province) nel 1939. L’esperto Semyon Baghdasarov rilancia: “Dobbiamo giocare alla grande, come gioca Erdogan, altrimenti perderemo”. Fonte: Pravda Report

Tag

Commenti