Ago 10, 2017 19:40 Europe/Rome
  • Cina: nave Usa vicina a isola aritificiale, lanciati avvertimenti

NEW YORK (Pars Today Italian) – Una nave da guerra americana ieri è passata vicino a un'isola artificiale che la Cina ha costruito nel Mar Cinese Meridionale.

Stando a un funzionario americano, si è trattato di un transito nell'ambito delle operazioni per la "libertà di navigazione". Il cacciatorpediniere McCain si è portato a sei miglia nautiche dell'atollo Mischief, parte delle isole Spratly a Sud delle isole Paracel. Il funzionario, che ha parlato all'Afp anonimamente, ha spiegato che una fregata cinese ha inviato segnali radio di avvertimento almeno 10 volte alla nave Usa. "Hanno chiamato e detto 'per favore, invertire direzione, siete nelle nostre acque", ha ricordato il funzionario Usa aggiungendo: "Gli abbiamo detto che eravamo una [nave] Usa che stava conducendo operazioni di routine in acque internazionali". Stando alla fonte di Afp, le comunicazioni tra cinesi e americani sono state "professionali e sicure". L'operazione per la "libertà di navigazione", durata sei ore, potrebbe innervosire Pechino; è stata la terza ad essere effettuata da quando Donald Trump è arrivato alla presidenze degli Stati Uniti. C'è stata mentre la Cina - le cui pretese territoriali nel Mar Cinese Meridionale sono contestate almeno in parte da nazioni asiatiche come Filippine, Malesia e Vietnam - è impegnata a calmare le tensioni tra Usa e Corea del Nord (che vede in Pechino il suo unico grande partner commerciale). L'operazione navale, chiamata in gergo militare FONOP, non è stata confermata dal Pentagono, il cui portavoce si è limitato a dire: "Stiamo continuando a fare regolari FONOP, come abbiamo fatto di routine in passato e come continueremo a fare in futuro". Stando a Chris Logan, "tutte le operazioni sono condotte in rispetto delle leggi internazionali e dimostrano che gli Usa voleranno, navigheranno e opereranno laddove quelle leggi lo permettono".

Tag