Dic 14, 2019 05:34 Europe/Rome
  • I dazi Usa e danni contro il

Occorre far scattare subito un piano di aiuti straordinari europei per compensare i danni provocati nel settore agroalimentare.

Roma- Nella cosiddetta blacklist statunitense si trovano prodotti dell'eccellenza italiana per un valore delle esportazioni stimato in mezzo miliardo di euro.

Dopo un mese dall'entrata in vigore dei dazi statunitensi sui prodotti importati dall'Unione Europea, dall'altra parte dell'Oceano sono calate del 20% le vendite dei prodotti agroalimentari del Made in Italy. E' la stima della Coldiretti, che ha cercato di tracciare un bilancio degli effetti delle misure commerciali afflittive americane scattate il 18 ottobre del 2019 anche contro formaggi, salumi e agrumi prodotti in Italia.

A seguito dei dazi introdotti dall'amministrazione Trump contro i prodotti europei, sono stati colpiti beni alimentari italiani per un valore di export di circa mezzo miliardo di euro.

"E’ stato colpito in Usa piu’ di 1 piatto Made in Italy su 10 per un valore delle esportazioni di circa mezzo miliardo di euro negli Usa e occorre quindi far scattare subito un piano di aiuti straordinari europei per compensare i danni provocati nel settore agroalimentare ingiustamente coinvolto nella guerra commerciale con gli Stati Uniti nell'ambito nella disputa sugli aiuti a Boeing e Airbus", ha dichiarato il presidente di Coldiretti Ettore Prandini durante una riunione a Bruxelles con gli eurodeputati e la leadership europea.

 

 

Tag

Commenti