Dic 14, 2019 05:38 Europe/Rome
  • Nord Stream 2, Berlino: la politica energetica europea si decide in Ue, non negli Usa

BERLINO-Dal ministero degli Esteri tedesco respingono interferenze e sanzioni esterne sulla costruzione del gasdotto North Stream 2 in collaborazione con la Russia.

Il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, ha espresso giovedì la sua contrarietà sui continui tentativi di Washington di impedire la costruzione del gasdotto Nord Stream 2 attraverso il quale la Russia prevede di inviare gas al paese tedesco.

Il ministro ha affermato che Berlino "rifiuta per principio" le sanzioni extraterritoriali, come affermato in una dichiarazione pubblicata ieri sul sito web del ministero tedesco.

" La politica energetica europea si decide in Europa, non negli Stati Uniti " , ha affermato Maas, sottolineando che la Germania si oppone a qualsiasi interferenza dall'estero.

Lunedì scorso i legislatori statunitensi hanno concordato che per il bilancio militare per il 2020 , che sono incluse le sanzioni relative alla costruzione del russo gasdotto Nord Stream 2 e TurkStream.

Il bilancio militare finanzia inoltre nuove iniziative volte a far fronte alla concorrenza e a quelle che Washington considera minacce dalla Russia e dalla Cina e autorizza nuovamente 300 milioni da spendere per il sostegno militare all'Ucraina.

 

 

 

Commenti