Feb 06, 2020 19:08 Europe/Rome
  • Coronavirus, smentita la morte del medico che diede l’allarme

PECHINO (Pars Today Italian) – Il Global Times ha smentito la notizia diffusa in precedenza relativa alla morte di Li Wenliang, medico oculista cinese che per primo segnalò la presenza di un virus che si stava diffondendo in modo molto rapido nella città di Wuhan.

Inizialmente, il medico era convinto che si trattasse di SARS, la malattia che qualche anno fa aveva causato un’altra violenta epidemia in Cina; non poteva sapere invece che si trattava del nuovo coronavirus. La malattia in poco più di un mese si è diffusa in tutto il mondo, ma il dottor Li alla fine di dicembre aveva già segnalato, in una chat di gruppo ai colleghi, che un nuovo virus si stava diffondendo. Il post condiviso dal medico obbligarono le forze dell’ordine ad intervenire: l’uomo fu obbligato a tacere, venne accusato e arrestato per procurato allarme. Dopo essere scarcerato (solo a seguito della prove inconfutabili dell’esistenza del coronavirus), il medico ha però scoperto di essere stato contagiato.

Tag