Feb 27, 2020 08:17 Europe/Rome
  • Coronavirus, anche il Messico nega l’attracco alla nave Msc Meraviglia

CITTA' DEL MESSICO (Pars Today Italian) – Dopo la Giamaica e le isole Cayman anche il Messico ha negato l’attracco alla nave da crociera Msc Meraviglia con oltre 4.500 persone a bordo a causa dell’epidemia di coronavirus e nonostante la società abbia fornito la documentazione sulle condizioni di salute dell’equipaggio e dei passeggeri che attestano che non ci sono contagiati a bordo.

Dalla partenza da Miami domenica la Msc Meraviglia, la nave non ha potuto effettuare nessuna delle tappe previste dalla rotta. “Msc Crociere è estremamente rammaricata dal fatto che ieri le Autorità giamiaicane abbiano ritardato di molte ore la decisione di dare alla nostra nave l’autorizzazione necessaria per lo sbarco dei passeggeri, nonostante prima dell’arrivo della nave,come da normale protocollo , fossero state fornite cartelle cliniche dettagliate alle autorità preposte alla tutela della salute, sia locali che nazionali”, ha fatto sapere Msc Crociere ieri.

“Allo stesso modo, la decisione presa durante la notte dalle autorità di Grand Cayman di rifiutare lo sbarco a Georgetown è stata presa senza nemmeno rivedere le cartelle cliniche fornite dalla nave, che dimostrano come si trattasse di un singolo caso di influenza stagionale comune (influenza di tipo A) che ha colpito un membro dell’equipaggio con una storia di viaggio che mostra chiaramente nessun passaggio attraverso territori interessati da COVID-19 (Coronavirus) soggetti a restrizioni sanitarie internazionali. In entrambi i casi, la nave è stata effettivamente allontanata semplicemente sulla base della paura”, ha aggiunto la società.

Successivamente la Msc si è diretta a Cozumel, in Messico ma il porto nella sera di mercoledì ha fatto sapere di aver revocato l’autorizzazione a sbarcare.

Tag

Commenti