Giu 01, 2020 05:37 Europe/Rome
  • Usa, la protesta dilaga anche Europa

Molte persone si sono radunate davanti all'ambasciata americana esponendo cartelli che chiedevano giustizia per Floyd e mostrando solidarietà con i manifestanti statunitensi

Washington- Le proteste per la morte di George Floyd varcano i confini americani e cominciano ad assumere una dimensione di solidarietà globale con il movimento Black Lives Matter. A Berlino, migliaia di manifestanti si sono radunati sabato davanti all'ambasciata degli Usa, vicino all'iconica Porta di Brandenburgo. I manifestanti hanno esposto cartelli con le scritte "Black Lives Matter", "Justice for George Floyd" e "I Can't Breathe" ("Non riesco a respirare"). A Copenaghen, manifestanti in marcia intonando lo slogan "non c'è pace senza giustizia". Molte persone si sono radunate davanti all'ambasciata americana esponendo cartelli che chiedevano giustizia per Floyd e mostrando solidarietà con i manifestanti statunitensi. In centinaia sono scesi in piazza anche a Londra e lo slogan "I Can't Breath" risuona anche oggi a Trafalgar Square, dove i manifestanti si sono dati appuntamento davanti alla National Gallery. "Se non puoi partecipare, ti preghiamo di inginocchiarti nel posto in cui ti trovi in segno di solidarietà, e di condividere. Vogliamo fare pressione sul governo americano e mostrare che si tratta di un problema mondiale", si legge in un post accompagnato dai video del raduno. Proteste sono in programma a Londra nei prossimi giorni a Hyde Park, in Parliament Square e davanti all'ambasciata degli Stati Uniti. 

 

Tag

Commenti