Giu 06, 2020 23:52 Europe/Rome
  • USA 2020: si evoca il rinvio dell'elezione presidenziale

Jared Kushner, genero di Donald Trump e consigliere della Casa Bianca, ha evocato un possibile rinvio delle elezioni presidenziali statunitensi di novembre a causa della pandemia, anche se la decisione non rientra tra i poteri del presidente.

Kushner però non ha escluso che il voto possa slittare: «Per ora il piano è di votare a novembre, ma non sono sicuro», ha risposto a chi gli chiedeva se si andrà alle urne il 3 novembre. I democratici temono che Trump possa approfittare della crisi del coronavirus per forzare la mano, soprattutto se i sondaggi continueranno a dare il tycoon dietro a Joe Biden. Kushner non conosce la legge? In seguito alla polemica subito scaturita dalle sue parole, Kushner in seguito ha spiegato di non essere «mai stato coinvolto in discussioni sulla possibilità di cambiare la data delle elezioni presidenziali, né di essere a conoscenza di discussioni di questo tipo». Ma l'uscita del genero di Trump ha suscitato dei mal di pancia anche a destra. «Le parole di Kushner dimostrano la sua incredibile ignoranza su quello che prevedono la Costituzione e la legge e rivelano tutta la sua l'arroganza», ha twittato il noto critico e commentatore politico conservatore Bill Kristol.

Tag

Commenti