Lug 06, 2020 18:51 Europe/Rome
  • Maduro commemora i 209 anni di indipendenza del Venezuela

CARACAS (Pars Today Italian) – Il presidente Nicolás Maduro ha ricordato la lotta e la resistenza dei liberatori che sono riusciti a emancipare il Venezuela dal colonialismo, nell’ambito della commemorazione dei 209 anni dalla firma della Dichiarazione d’indipendenza. “Celebriamo 209 anni di dignità, resistenza e ribellione della patria.

Rendiamo omaggio alla grandezza dei nostri liberatori che non hanno mai esitato nel loro sforzo di liberare queste terre dalle oppressive catene che il colonialismo ci ha imposto per più di 300 anni. Lunga vita alla Patria!”, ha scritto il capo di Stato sul suo profilo Twitter. Nonostante la tradizionale parata del 5 luglio sia stata sospesa a causa della pandemia di COVID-19, l’alto comando delle forze armate ha eseguito l’innalzamento della bandiera e reso omaggio all’eroe nazionale Simón Bolívar. Durante la cerimonia, il ministro della Difesa Vladimir Padrino López ha sottolineato l’importanza che la Costituzione venezuelana ha attualmente per il suo carattere di “indipendenza”. “La nostra attuale Costituzione è il nostro secondo atto di indipendenza, perché riflette lo spirito indipendente, inesorabile e libero che lo Stato venezuelano possiede, nonché la sua capacità di prendere le proprie decisioni e dotarsi delle proprie istituzioni”, ha dichiarato il ministro. Il 19 aprile 1810, in Venezuela si tenne una proclamazione di indipendenza popolare. Questa azione è storicamente considerata la manifestazione della volontà popolare di ottenere l’indipendenza dall’impero spagnolo. Soltanto un anno dopo, il 5 luglio 1811, tale proclamazione fu formalmente sancita dalla Dichiarazione d’indipendenza del Venezuela, che nei giorni seguenti fu firmata dai diversi rappresentanti delle province venezuelane.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

 

 

Tag

Commenti