Ott 22, 2020 14:04 Europe/Rome
  • Inghilterra: rischio espulsione per i cittadini UE con condanne penali

LONDRA (Pars Today Italian) - Possibili espulsioni per i cittadini dell’Unione Europea che hanno avuto condanne penali i o ripetuto reati minori dal Regno Unito.

 Questo l’ annuncio della ministra dell’Interno. Fino a oggi i cittadini UE potevano essere espulsi o respinti solamente nel caso in cui avessero rappresentato una minaccia concreta e non su fatti accaduti nel passato.

Come racconta Repubblica, Priti Patel, il capo del dicastero dell’Home Office ha annunciato: “Per troppo tempo, le leggi dell’Unione europea hanno permesso di far entrare nel nostro Paese criminali stranieri, che abusano dei nostri valori e minacciano il nostro modo di vivere. Dal 1° gennaio 2021 finirà la libertà di movimento Ue per noi e il Regno Unito sarà un Paese molto più sicuro, grazie ai nostri controlli ai confini: i criminali europei saranno trattati come tutti quelli degli altri Paesi”.

Il periodo di transizione sarà quindi fino alla fine del 2020, periodo in cui i cittadini della Comunità Europea potranno essere espulsi solamente se considerati una minaccia conclamata.

Dal 1˚ gennaio il cambiamento: non potranno entrare nel Regno Unito tutti i cittadini europei che hanno alle spalle condanne superiori ad 1 anno di carcere, cittadini che se già in UK allora potranno essere espulsi in qualsiasi momento. Per coloro invece che hanno avuto condanne con meno di un anno di reclusione vige la possibilità di valutazione che sarà diversa a seconda dei casi e per cui sarà presa in considerazione sopratutto la presenza o meno di legami familiari all’interno del Regno Unito.

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag

Commenti