Nov 23, 2020 17:41 Europe/Rome
  • La Russia mette in guardia gli Usa

MOSCA (Pars Today Italian) –– Il capo della delegazione russa ai colloqui sulla sicurezza militare e sul controllo degli armamenti a Vienna ha messo in guardia gli Stati Uniti dal fornire informazioni agli Stati membri del Trattato sui Cieli Aperti.

Konstantin Gavrilov ha detto lunedì al canale televisivo russo 24 che Mosca avrebbe adottato misure severe contro i restanti paesi nel Trattato sui Cieli Aperti se avesse fornito informazioni agli Usa. Il funzionario russo ha aggiunto che Mosca avrebbe anche preso misure contro i paesi europei che vietano i voli russi sulle basi militari statunitensi in Europa, contrariamente alle disposizioni del Trattato. Gavrilov ha anche affermato che se i partner della Russia vogliono che le condizioni continuino per l'attuazione del Trattato, devono garantire che le informazioni sulle immagini dei voli sulla Russia rimangano riservate e all'interno del gruppo degli Stati membri. Il funzionario russo ha osservato che se gli Usa decidono di tornare al Trattato, devono agire in conformità con le condizioni generali per l'adesione al trattato. Domenica, gli Usa hanno ufficialmente concluso la loro partecipazione al Trattato sui Cieli Aperti. Il 21 maggio il presidente statunitense Donald Trump ha deciso di ritirarsi dal Patto e il segretario di Stato Mike Pompeo ha annunciato in una nota che il ritiro degli Stati Uniti dal trattato sarebbe entrato in vigore il 22 novembre. Mosca ha lamentato le azioni distruttive degli Usa e ha sottolineato la piena attuazione del trattato nel 2021. Il Trattato sui Cieli Aperti è un accordo tra 35 paesi per consentire agli aerei da ricognizione di sorvolare i territori degli Stati membri del trattato.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag