Nov 24, 2020 09:21 Europe/Rome
  • Caso Ghosn, l'Onu condanna il Giappone: 'Arresto arbitrario'

L'Onu è intervenuta sul caso Ghosn e ha lanciato dure accuse al sistema giudiziario giapponese.

Tokyo- Il gruppo delle Nazioni Unite che si occupa del tema delle detenzioni arbitrarie nel mondo ha condannato l’arresto e le condizioni di detenzione in Giappone dell’ex numero uno di Nissan-Renault Carlos Ghosn, in un caso che ha creato scalpore a livello internazionale che è culminato con la rocambolesca fuga dal Sol levante del manager franco-algerino.

Il Gruppo di lavoro sulla detenzione arbitraria presso l’Alto commissariato Onu per i diritti umani ha definito come "arbitrario" l'arresto dell'ex plenipotenziatio dell'Alleanza Renault-Nissan e ha chiesto al governo di Tokyo di risarcirne l'ingiusta detenzione.

Tokyo deve rimediare. In particolare, il gruppo di lavoro, legato all'Alto Commissariato per i Diritti Umani, ha invitato il Giappone a "prendere le misure necessarie per porre rimedio alla situazione di Ghosn senza indugio". Le richieste rivolte ai giapponesi si basano su un'analisi del caso condotta dallo scorso marzo dopo una petizione presentata dagli avvocati del manager, oggi in Libano dopo una fuga rocambolesca.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag