Giu 23, 2021 05:13 Europe/Rome
  • Portavoce Cremlino: Inevitabile discriminazione in base a immunità Covid

MOSCA-Le persone senza immunità al Covid-19 rappresenteranno una minaccia per coloro che li circondano...

, il che rende inevitabile una certa discriminazione in quest'area, ha detto martedì ai giornalisti il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, secondo quanto riporta l’agenzia Tass, commentando le dichiarazioni sulla "discriminazione contro i non discriminati".

"La realtà è che la discriminazione arriverà inevitabilmente. Le persone senza immunità e senza vaccini non saranno in grado di poter lavorare ovunque. È impossibile. Costituirebbero una minaccia per gli altri", ha osservato.

Uno dei giornalisti ha attirato l'attenzione di Peskov sulla possibile situazione in cui una persona ha l'immunità dopo essere guarita dal Covid-19 ma è ancora soggetta a discriminazione a causa del fatto che non ha ricevuto un vaccino. "Richiede una considerazione molto attenta", ha concordato. "Questa è una situazione molto importante".

Infatti, ha proseguito Peskov, molti Paesi europei ora tengono conto delle vaccinazioni oltre che dell'immunità al Covid. "Tuttavia, in genere dobbiamo riconoscere che il mondo deve ancora elaborare approcci o standard unificati per questo", ha aggiunto.(.lantidiplomatico.it)

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag