Lug 31, 2021 23:42 Europe/Rome
  •  Russia si fortifica: il sistema missilistico che preoccupa Usa e Ue

Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha firmato con la società Almaz-Antey il contratto per la fornitura del primo lotto di sistemi missilistici antiaerei S-500 Prometey. Lo ha riferito alla Tass una fonte di Rostec.

Il contratto prevede la fornitura di oltre 10 sistemi S-500 alle Forze aerospaziali (Vks) della Federazione Russa e le consegne inizieranno nella prima metà del 2022. L’annuncio è stato dato durante lo svolgimento del Maks, il salone internazionale dell’aeronautica e dello spazio che si è tenuto dal 20 al 25 luglio a Mosca/Zhukovsky. La fonte dell’agenzia afferma che, al momento, “proseguono i test del sistema di difesa aerea in uno dei poligoni di prova nel sud della Russia” e dovrebbero essere completati alla fine del 2021. Secondo quanto riferito alla Tass, l’S-500 è in grado di distruggere tutti i mezzi esistenti di attacco aerospaziale, comprese le testate dei missili balistici intercontinentali ad altitudini fino a 200 chilometri e a distanze fino a 500. La fonte ha osservato che il nuovo Prometey può anche essere navalizzato e quindi imbarcato sulle maggiori unità navali della flotta russa. Il 20 luglio, il ministero della Difesa russo ha riferito che l’S-500 ha eseguito un test di combattimento contro un bersaglio balistico nel poligono di Kapustin Yar, nell’oblast di Astrachan, in cui sono state confermate le specifiche tattiche e tecniche del sistema e la sua elevata affidabilità. Il 28 giugno, in un incontro al Cremlino con i neo-laureati delle università militari, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che nuovi sistemi d’arma, unici nel loro genere, saranno presto messi “in servizio di allerta”. “Le armi ipersoniche sono già state messe in servizio: i sistemi Avangard e Kinzhal. Sono in arrivo anche altri sistemi d’arma unici, tra cui il missile balistico intercontinentale Sarmat, il missile ipersonico navale Zircon e i sistemi antiaerei S-500 e altri”, ha detto Putin in quell’occasione.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium