Set 25, 2021 00:43 Europe/Rome
  • Afghanistan, scrigno di risorse minerali

LONDRA - Dopo quasi 20 anni, i talebani si sono riappropriati delle risorse naturali dell'Afghanistan, un patrimonio che, si stima, possa valere fino a 3 trilioni di dollari. Stima, però, fatta nel 2010 e che potrebbe dover ora essere arrotondata per eccesso.

Il paese centroasiatico è ricco di minerali e metalli preziosi o pregiati, tra cui oro, uranio, carbone, pietre preziose e marmo, per nominarne giusto una piccola parte. Si stima che ci siano 28,5 milioni di tonnellate di rame nei giacimenti e più di 2,2 miliardi di tonnellate di ferro, senza contare petrolio e gas naturale.Stati Uniti e Europa, riluttanti a partecipare a gare d'appalto sulle risorse naturali, dovranno trovare il modo migliore per interagire con i talebani*, ma anche gli stessi talebani dovranno pensare a come estrarre queste risorse dal sottosuolo, essendo le infrastrutture del paese, modernizzate dagli investimenti di Cina e Pakistan, comunque carenti. Ci potrebbero volere anni per creare un sistema minerario efficiente.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium