Set 27, 2021 01:42 Europe/Rome
  • La Turchia vuole il ritiro delle truppe Usa da Siria e Iraq dopo l'Afghanistan

Le truppe Usa e della Nato si sono ritirate dall'Afghanistan il 30 agosto dopo che il presidente statunitense Joe Biden ha annunciato la fine di una guerra durata quasi vent'anni.

Tuttavia il ritiro è stato contrassegnato dal caos in quanto molti civili afghani che avevano collaborato sono stati lasciati al loro destino con l'arrivo dei talebani*. La Turchia vuole che gli Stati Uniti ritirino le sue truppe da altri Paesi dalla regione mediorientale analogamente a come si sono ritirati dall'Afghanistan, ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, rispondendo a una domanda di CBS News. Erdogan ha specificamente indicato la Siria e l'Iraq come i due Paesi in cui Washington dovrebbe porre fine alla sua presenza militare, a suo avviso. Il presidente turco ha suggerito che un passo del genere agevolerebbe la pace nella regione. Quando è stato chiesto dal conduttore della CBS, se Erdogan ha mai sollevato la questione di un possibile ritiro dalla Siria con il presidente Biden, il capo di Stato turco ha affermato di non averlo mai chiesto all'inquilino della Casa Bianca quando si sono incontrati a Bruxelles. Erdogan ha aggiunto che lui e Biden si sono concentrati principalmente sull'Afghanistan nei loro colloqui. Gli Stati Uniti ed altri Paesi della Nato si sono ritirati dall'Afghanistan entro la fine di agosto, in seguito all'annuncio di Biden di porre fine alla guerra di quasi 20 anni nel Paese. Nonostante sia stato annunciato mesi prima, il ritiro è stato descritto dagli osservatori come "caotico" per la mancanza di organizzazione dell'Occidente nell'evacuare i propri cittadini, così come i civili afghani che li avevano aiutati. Le truppe americane sono ancora schierate in Iraq, nonostante i numerosi tentativi di ritirarle dall'inizio dell'offensiva statunitense e in Siria. Gli Stati Uniti non hanno mai ricevuto un mandato del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite o un invito da Damasco per inviare le proprie truppe nella Repubblica siriana. Il governo siriano definisce illegale la presenza delle truppe americane sul suo territorio e accusa l'America di essere coinvolta nell'estrazione e nell'esportazione delle sue risorse naturali energetiche.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag