Ott 22, 2021 00:02 Europe/Rome
  • Putin insiste: carenza di gas in Europa colpa della politica di Bruxelles, la Russia non c'entra

MOSCA - Il deficit di gas in Europa, che può ammontare a 70 miliardi di metri cubi, è associato alle politiche della Commissione Europea, non della Russia, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin.

La produzione di gas in Europa nel primo semestre dell'anno è diminuita di 22,5 miliardi di metri cubi, 18,5 miliardi di metri cubi non sono stati pompati nei depositi di stoccaggio sotterranei di gas e il deficit di gas in Europa, che può ammontare a 70 miliardi di metri cubi, è associato alle politiche della Commissione Europea, non della Russia, ha affermato il presidente Vladimir Putin. "Cosa sta succedendo nel mercato europeo? Cala la produzione nei Paesi produttori di gas, la produzione in Europa è diminuita di 22,5 miliardi di metri cubi nella prima metà dell'anno, questo è il primo punto. In secondo luogo, 18,5 miliardi di metri cubi non sono stati pompati negli impianti di stoccaggio, è stato iniettato il 71%. Questo è per la prima metà dell'anno. Se guardate sull'anno, allora bisogna moltiplicare per due", ha detto Putin in una riunione del Club di discussione di Valdai. "Nove miliardi di metri cubi, principalmente le società americane e quelle mediorientali, hanno tolto dal mercato europeo e per reindirizzarle in America Latina e Asia... Il deficit nel mercato europeo potrebbe essere di circa 70 miliardi di metri cubi, questo è molto. Cosa c'entra la Russia? E' il risultato della politica economica della Commissione Europea", ha aggiunto il presidente russo.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium