Ott 28, 2021 03:04 Europe/Rome
  • Merck cede la licenza del farmaco anti-Covid ai Paesi poveri

GINEVRA - Merck ha deciso di garantire l'accesso al suo farmaco antivirale contro il Covid ai Paesi più poveri. La casa farmaceutica ha stretto un accordo con il Medicines Patent Poll (MPP), ONG sostenuta dall'ONU per l'accesso ai farmaci dei Paesi in via di sviluppo.

Merck cederà la licenza per la produzione della versione generica del suo antivirale molnupiravil, ancora in attesa dell'autorizzazione da parte dell'Fda e dell'Ema, ma già ritenuto molto incoraggiante nella lotta al Covid e nella prevenzione delle ospedalizzazioni, se somministrato nelle prime fasi della malattia. In base all'accordo, Merck (che sviluppa il molnupiravir insieme a Ridgeback Biotherapeutics) cede una licenza «royalties-free» al Mmp che cederà a sua volta sottolicenze ai produttori di farmaci generici. L'intesa prevede che gli sviluppatori del farmaco non riceveranno diritti di vendita finché il Covid-19 sarà classificato dall'Oms come emergenza salute pubblica internazionale. Quando il farmaco sarà autorizzato, l'accordo contribuirà così a fornire ampio accesso al molnupiravir in 105 Paesi a basso o medio reddito, in particolare in Asia e Africa.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium