Gen 24, 2022 10:09 Europe/Rome
  • La strage del Bataclan, chirurgo tenta di vendere all'asta la radiografia di una vittima. 'Indegno'

PARIGI-Coro unanime, in una Francia desiderosa di dimenticare: "Indignazione".

A commettere il passo falso è stato un chirurgo che esercita presso l'ospedale pubblico Georges Pompidou, a Parigi citato da Rainews. L'accusa è di aver provato a vendere la radiografia di una donna rimasta ferita nelle stragi smerciandola come arte digitale. Il goffo tentativo è stato fallimentare e il giudizio sulla sua carriera e sul comportamento indecoroso spetterà rispettivamente all'ordine dei medici e a un tribunale.

Una vicenda singolare che ha fatto tornare alla memoria le violente stragi del 2015, che coinvolsero il teatro Bataclan. L'assalto terroristico durante il concerto del gruppo americano "Eagles of death metal" fu un'esecuzione. Sotto i colpi di kalashnikov morirono 90 persone e numerosi furono i feriti. Tra loro anche un donna raggiunta al braccio da un proiettile.

Così a quasi sette anni di distanza, quel referto preoperatorio "un avambraccio perforato da un proiettile di Ak-47" è finito all'asta su OpenSea a 2.450 euro. Un terribile gesto, scoperto, che si è tirato dietro l'ira dei colleghi, dei dirigenti del settore ospedaliero, dei familiari delle vittime. Il direttore dell'assistenza pubblica – Hôpitaux de Paris, Martin Hirsch, ha commentato su Twitter la "vergognosa" e "scandalosa" scelta del chirurgo.

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag