May 27, 2022 19:41 Europe/Rome
  • Ucraina, Cremlino accusa Kiev di dichiarazioni

MOSCA - Il Cremlino incolpa l'Ucraina del fatto che i colloqui di pace tra i due Paesi si siano arenati, affermando che non è chiaro cosa voglia Kiev.

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha detto in una telefonata con i giornalisti: "La leadership ucraina fa costantemente dichiarazioni contraddittorie. Questo non ci permette di capire appieno cosa voglia la parte ucraina". Il presidente del Paese, Volodymyr Zelensky, ha detto di aver tentato ripetutamente di organizzare un incontro con il presidente russo Vladimir Putin per porre fine alla guerra, ma che la Russia non sembra essere ancora pronta per colloqui di pace seri. "Ci sono cose da discutere con il leader russo. Non vi sto dicendo che... il nostro popolo sia ansioso di parlargli, ma dobbiamo affrontare la realtà di ciò che stiamo vivendo", ha detto Zelensky in un discorso in un think tank indonesiano. "Cosa vogliamo da questo incontro? Rivogliamo le nostre vite... Vogliamo reclamare la vita di un Paese sovrano all'interno del proprio territorio", ha detto. Gli ultimi negoziati di pace faccia a faccia noti risalgono al 29 marzo. I contatti sono proseguiti a distanza per un po', ma ora entrambe le parti dicono di averli interrotti.

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:

Instagram: @parstodayitaliano

Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte

Twitter: RadioItaliaIRIB

Youtube: Redazione italiana

VK: Redazione-Italiana Irib

E il sito: Urmedium

Tag