Set 26, 2020 12:18 CET
  • Conoscere l'Islam (46), la creazione dell’essere umano: l'Apparato digerente

La creazione dell’essere umano rappresenta il capolavoro di tutta la creazione ed è evidenza dell'Onniscienza e dell’Onnipotenza del Suo Creatore.

Nelle puntate precedenti abbiamo cominciato a esaminare in modo breve e semplice la struttura del corpo umano come una delle più stupende e meravigliose prove dell’esistenza di una forza onnisciente. Un grande sistema di relazioni e di connessioni, composto da diversi tipi di cellule che insieme formano tessuti, che a loro volta sono organizzati in sistemi di organi.

Il corpo umano è dunque un sistema in cui tutti i vari sottosistemi o apparati sono in interazione tra loro per produrre la vita.

L’ apparato digerente è uno dei sistemi più importanti del nostro organismo.

Amici nella puntata abbiamo detto che l’apparato digerente comprende la porzione del nostro corpo che va dalla bocca fino all’intestino, per terminare con l’apertura anale. Ma come funziona questo apparato?

La sua funzione è infatti quella di trasformare  cibi e bevande in energia e nutrimento per il nostro corpo e di eliminare gli scarti , cioè quelle sostanze che non ci servono.

La digestione inizia anche prima di mangiare, addirittura quando “vediamo” il cibo . Esempio: vedo una grossa fetta di torta e… ci viene l’acquolina in bocca! Cioè, le nostre ghiandole salivari cominciano a produrre saliva che serve per ammorbidire il cibo  e trasformarlo in una poltiglia che scivola più facilmente verso lo stomaco.

Quando addentiamo una fetta di torta, i denti cominciano a sminuzzare la torta mentre la lingua spinge i pezzetti verso il palato in modo da mescolarli alla saliva e trasformarli in bolo. Fatto questo tocca sempre alla lingua spingere la torta verso la gola e più giù. Quando  ormai ridotta a una poltiglia  arriva all’esofago, i muscoli esofagei la spingono verso lo stomaco dove avviene la digestione vera e propria .

Lo stomaco , ricevuta la poltiglia la frulla ancora un po’, e con l’aiuto dei  succhi gastrici  prodotti dallo stomaco  la rende quasi liquida.  A questo punto, quel che resta passa nell’intestino che provvede, insieme al fegato e al pancreas , a estrarre gli elementi energetici e nutritivi della torta e a immetterli nel nostro sangue. 

La parte che non è utile , invece, va a finire in una parte dell’intestino chiamata intestino crasso : qui il nostro corpo recupera una parte dei liquidi e - attraverso il retto e l’ano – e fa uscire la parte solida.

Image Caption

 

L’Imam Sadiq(as), sesto imam sciita, parlando delle ayat divine( segni divini) con Mufazzal, uno dei suoi fedeli allievi si riferesce anche alla funzione dell’apparato digestivo:”O Mufazzal, chi altro che Dio potesse dare una struttura così forte e solida allo stomaco da poter digerire anche gli alimenti pesanti e duri?! E chi altro che Iddio Altissimo potrebbe fare la gola come un punto d'incontro di due vie, una per respirare e produrre suoni e l’altra per mangiare? E quale forza sarebbe in grado di strutturarla  in modo tale che impedisse al cibo di entrare nei polmoni? Questa meravigliosa armonia di varie funzioni nel corpo umano suppone l’esistenza di un creatore saggio e onnipotente, una forza superiore che nessuna cosa può privarla della sua immense potenza. Egli è il Sappiente e l'Amabile.”

La Sua impronta è prominente in ogni singola cosa …  anche la natura meravigliosa del corpo dell'uomo è la prova dell’esistenza di un grande Creatore.

“Egli ha creato i cieli e la terra in tutta verità, e vi ha plasmati in una forma armoniosa. Verso di Lui è il divenire.”(Corano, 3:64)

 

 

 

 

 

Potete seguirci sui seguenti Social Media:
Instagram: @parstodayitaliano
Whatsapp: +9809035065504, gruppo Notizie scelte
Twitter: RadioItaliaIRIB
Youtube: Redazione italiana
VK: Redazione-Italiana Irib
E il sito: Urmedium

Tag

Commenti